DSC03409 copia.jpg

I nostri materiali

La pietra è legata intimamente alla storia e alla cultura dell’uomo fin dalle sue origini.

L’uso della pietra passa attraverso una lunghissima evoluzione che ne vede il progressivo perfezionamento della tecnica di lavorazione e di impiego e la valorizzazione sempre più raffinata delle doti architettoniche ed ornamentali.

L’evoluzione degli impieghi determina il parallelo processo di sviluppo delle tecniche di produzione e di lavorazione. L’Italia, per ragioni storiche e naturali, diventa la sede di massima concentrazione dell’arte della lavorazione.

Image by Shannon McInnes

Il Marmo

Il marmo è una roccia metamorfica composta prevalentemente di carbonato di calcio (CaCO3). Il vocabolo marmo deriva dal greco antico con il significato di "pietra splendente".

L' onice calcareo

È il marmor alabastrum dei Latini ove alabastrum deriva, come dice Plinio, da una fortezza detta "Alabastra", costruita a Tebe in Egitto e dove vi erano numerosissime cave usate per l'edificazione dei templi.

Il granito

È una roccia ignea intrusiva felsica, formata per la maggior parte da feldspati, quarzo e miche. Il suo nome deriva dal latino granum (a grani), con chiaro riferimento alla sua tessitura granulare o faneritica.

La quarzite

È un tipo di roccia metamorfica composta in netta prevalenza da quarzo. Il quarzo è il secondo minerale più abbondante nella crosta terrestre (circa il 12% del suo volume).

La pietra

È una roccia, di norma non lucidabile, e dalla svariata composizione mineralogica, usata sia come materiale da costruzione che da decorazione. In base alle loro caratteristiche fisiche vengono suddivise in due gruppi: rocce tenere, poco compatte e rocce dure, compatte.